Dal mondo / America

Commenta Stampa

I fondi raccolti con un concerto di beneficenza

Terremoto in Abruzzo, 600mila dollari dagli italo-canadesi


Terremoto in Abruzzo, 600mila dollari dagli italo-canadesi
30/04/2009, 19:04

MONTREAL– Seicentomila dollari dagli italo-canadesi per ricostruire l’Abruzzo. Tutto esaurito anche al concerto di beneficenza “S.O.S Abruzzo” organizzato in meno di nove giorni a Montréal per aiutare i connazionali colpiti dal terremoto che ha messo in ginocchio il cuore dell’Italia. Solo il concerto ha raccolto 50mila $. Il ricavato devoluto dagli italiani oltreoceano – solo a Montréal ci sono 40mila abruzzesi - sarà infatti interamente inviato alla Croce Rossa Canadese e quindi a quella italiana per la rinascita della regione. Per due sere consecutive – il 28  e il 29 aprile - artisti italiani e francesi sono saliti sul palco del teatro “Mirella e Lino Saputo” presso il Centro culturale italiano Leonardo Da Vinci, per un’unica causa: far tornare a volare l’Aquila e la sua provincia. E non a caso proprio con il brano “Volare” di Domenico Modugno si è conclusa  la serata che ha visto alternarsi cantanti, comici e attori molto conosciuti nel Nord America con l’interpretazione di famosi brani italiani e non.

Un piccolo grande ‘miracolo’ di solidarietà ‘acceso’ da Roberto Medile artista montrealese di origine italiana molto conosciuto dai quebecchesi e Marco Luciani Castiglia animatore e giornalista della radio italiana CFCB. “Una nota per ogni pezzo di casa” come ha detto uno degli artisti, Vincenzo Thoma che come molti altri cantanti locali continuerà a portare avanti questa maratona per l’Abruzzo con concerti di beneficenza.

Marina Cappitti, per "Il Cittadino Canadese" ( www.cittadinocanadese.com )

Commenta Stampa
di Marina Cappitti, inviata dal Canada
Riproduzione riservata ©