Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

I feriti sono più di 11 mila, di cui 960 in gravi condizioni

Terremoto in Cina: sale il bilancio oltre i 200 morti

Il premier cinese in visita a un ospedale del Sichuan

Terremoto in Cina: sale il bilancio oltre i 200 morti
21/04/2013, 17:42

PECHINO (CINA) - Ha superato i 200 morti il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo 6.6, che ha colpito ieri la provincia sud-occidentale del Sichuan. I feriti sono oltre 11 mila, di cui 960 in gravi condizioni. Il sisma si è verificato molto vicino al punto in cui un'altra scossa devastante ha colpito l'area nel maggio del 2008, che uccise circa 70 mila persone. Il premier cinese Li Keqiang è arrivato in elicottero a Yaan, la città più vicina all'epicentro del terremoto. Ha poi visitato uno dei principali ospedali di Chengdu, la città capoluogo del Sichuan, dove sono ricoverate molte persone rimaste ferite in seguito al sisma.
"Un pensiero a quanti sono stati colpiti dal terremoto che ha interessato un'area del sud ovest della Cina continentale - ha detto stamane Papa Francesco, al termine del Regina Coeli -. Preghiamo per le vittime e per quanti sono nella sofferenza a causa del violento sisma".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©