Dal mondo / America

Commenta Stampa

Sesto grado della scala Richter colpisce la costa pacifica

Terremoto in Guatemala, non c'è nessun danno


Terremoto in Guatemala, non c'è nessun danno
18/01/2010, 19:01

Sembrano guidato da una perversa predilazione per le zone più povere del pianeta i vari movimenti tellurici che si stanno verificando ultimamente. Questa volta è il Guatemala a tremare con scosse del sesto grado della scala Richter. Il terremoto è stato registrato nella sua massima intensità a circa 100 km dalla capitale Guatemala City; poco distante dal confine con El Salvador e ha avuto in epicentro situato a 103 km di profondità. Tanta paura ed autentico panico anche tra gli abitanti di San Salvador. Il sisma è stato infatti chiaramente avvertito su tutta la costa pacifica dello stato del centroamerica ma, secondo quanto riferiscono le autorità, non ha causato danni materiali né feriti.
Già nel 2001 due violenti sismi avevano devastato El Salvador. Il ricordo di quei giorni e l'attuale tragedia di Haiti hanno contribuito a scatenare il terrore della popolazione e della gran parte dei lavoratori impiegati nel "Word Trace Center" della capitale.
L'enorme numero di movimenti tellurici che si stanno verificando in tutto il mondo, spesso con risultati devastanti, per sempre più persone, trovano facile (e suggestiva) spiegazione nell'oramai inflazionata profezia che vorrebbe fissare nel 2012 la fine della civiltà umana. Che ci sia qualcosa che gli esperti sanno e che ci viene nascosto?

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©