Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Sisma di magnitudo 6,8 mette in ginocchio parte dell'Asia

Terremoto in India e in Nepal: sette morti, molti dispersi


Terremoto in India e in Nepal: sette morti, molti dispersi
18/09/2011, 20:09

Un sisma di magnitudo 6,8 ha colpito lo Stato indiano del Sikkim, nel nordest montagnoso del Paese. L'epicentro è stato localizzato a 64 chilometri a nordovest di Gangtok, ad una profondità di 10 chilometri. Lo stato del Sikkim, uno dei più piccoli dell'India, al confine con il Nepal, ha una popolazione di più di 550mila abitanti. E' conosciuto per i bellissimi panorami sulle montagne dell'Himalaya.
 
Il bilancio provvisorio parla di almeno sette morti, cinque in Nepal e due in India. Lo hanno reso noto le Protezioni civili nepalese ed indiana.
 
La prima scossa è stata seguita da due repliche all'incirca nella stessa zona di 4,8 e 4,6 gradi Richter. Il terremoto è stato avvertito nettamente in una vasta regione dell'India settentrionale, compresa la capitale del West Bengala, Kolkata, e parzialmente a New Delhi.
 
Il governo indiano ha convocato una riunione di emergenza della Authority che supervisiona i disastri, assicurando ogni possibile aiuto alle autorità del Sikkim, dove molte strade sono bloccate da frane e le comunicazioni telefoniche sono interrotte.
 
Intanto da Kathmandu arrivano notizie di crolli parziali di strutture. Tre persone sono morte nei crolli avvenuti all'interno del compound dell'ambasciata britannica . Lo scrive la Bbc online.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©