Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Le immagini della tv di Stato: corpi intermante bruciati

Terrore a Damasco: la città sotto attacchi terroristici

Tre esplosioni. Morti uomini di sicurezza e diversi civili

Terrore a Damasco: la città sotto attacchi terroristici
17/03/2012, 11:03

DAMASCO – Un doppio attentato terroristico è tornato questa mattina a far tremare la città di Damasco. Sono ancora poche le informazioni che giungono al riguardo, ma a quanto pare sarebbero diverse le persone coinvolte nelle esplosioni: si tratterebbe di diversi civili e agenti della sicurezza.
Ancora una volta sono stati due attentatori suicidi a farsi esplodere a bordo di due autobombe. Nel mirino due edifici: secondo una prima frammentaria ricostruzione della tv siriana di Stato, la prima esplosione sarebbe avvenuta nei pressi del quartier generale dei servizi di intelligence dell’aeronautica militare siriana; la seconda, invece, nei pressi di una piazza, dove c’è la sede della polizia criminale. I nuovi atti terroristici, quindi, hanno colpito due quartieri di per sé già martoriati, quello di al-Qasaa e il quartiere di Duar al-Jamarik. Allo stato attuale non si conosce il bilancio effettivo delle vittime, ma l’Osservatorio siriano per i diritti dell’Uomo (Sohr) ha indicato in un comunicato che più membri delle forze di sicurezza sono morti e altri sono rimasti feriti. A questi vanno aggiunti i civili.
Questo nuovo ed ennesimo attentato si aggiunge agli altri che negli ultimi mesi hanno colpito le grandi città siriane. Tra gli altri, il 3 marzo un kamikaze si fece esplodere in un veicolo nella città Daraa, a sud di Damasco, uccidendo 2 persone e ferendone una ventina. Il 6 gennaio, invece, un’autobomba esplose proprio nella capitale, uccidendo 26 persone e causando il ferimento di decine di altre, la gran parte civili; e anche in quel caso, la tv di stato parlò di Kamikaze e di attentati terroristici. Il timore è che al-Qaeda abbia approfittato di un anno di rivolte contro il regime di Bashar al-Assad permettere in atto le sue operazioni.

AGGIORNAMENTO ALLE ORE 11:30
Con il passare delle ore giungono notizie anche di una terza esplosione che avrebbe avuto luogo sempre a Damasco. La notizia viene riportata dalla Cnn, ma al momento non trova riscontro nella tv siriana di Stato. La terza deflagrazione si sarebbe verificata a bordo di un autobus appartenente a un campo dell’Esercito di liberazione della Palestina: la Cnn al riguardo cita diversi testimoni locali. A quanto pare, inoltre, a seguito delle esplosioni vi sarebbero state diverse sparatorie, che avrebbero spinto i residenti dei quartieri interrelati a fuggire.
Tragiche le immagini trasmesse dall’agenzia Sana e dalla stessa tv di Stato, che danno un’idea della portata di questi nuovi attacchi terroristici: le immagini, infatti, mostrano uomini in abiti civili, subito accorsi sui luoghi delle esplosioni, che raccolgono da terra a mani nude e senza alcun controllo visibile della polizia brandelli di corpi. Le immagini mostrano anche i corpi bruciati e i danni riportati dalle abitazioni circostanti.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©