Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

“L’Italia sostiene la transizione democratica in Egitto”

Terzi incontra Morsi: Garanzie su investimenti italiani


Terzi incontra Morsi: Garanzie su investimenti italiani
26/07/2012, 18:36

IL CAIRO - L’Italia sostiene la transizione democratica egiziana e auspica che l’Egitto conservi il suo ruolo di punto di riferimento, attivo ed equilibrato, della regione, su cui pesa la crisi siriana. Questo il messaggio del ministro degli Esteri Giulio Terzi rivolto al nuovo presidente egiziano, Mohamed Morsi, nel corso di un incontro al Cairo.

I due hanno anche parlato delle garanzie sulla continuità degli investimenti italiani in Egitto e del rafforzamento delle relazioni tra i due Paesi alla luce delle prospettive che si aprono con un Egitto democratico. Sono questi i punti centrali della visita oggi al Cairo del ministro degli Esteri: “Il presidente Morsi ha confermato una fortissima volontà di assicurare una continuità negli investimenti italiani in Egitto”, ha spiegato Terzi, ricordando che l’Italia è il primo partner economico dell’Egitto ed è molto vicino ai livelli di interscambio degli Usa. Rispetto alla fase immediatamente successiva alla rivoluzione, ha sottolineato il titolare della Farnesina, l’atmosfera per fare business in Egitto e quindi per le circa 500 imprese italiane presenti nel Paese, è sostanzialmente migliorata, soprattutto dal punto di vista della sicurezza e della stabilità politica.

 Centrale per l’Italia, ha sottolineato Terzi, secondo quanto riporta il sito web della Farnesina, è anche la questione del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, con particolare riguardo ai diritti delle donne ed alla libertà religiosa o di credo. Su questo punto il ministro degli Esteri egiziano Mohamed Kamel Amr ha garantito che la nuova costituzione egiziana garantirà la libertà di culto a tutti gli egiziani. Al presidente Morsi Terzi ha consegnato una lettera personale del premier Mario Monti e trasmesso un invito a Roma: “Morsi mi è parso molto lieto di accoglierlo. Stiamo decidendo una data”, ha spiegato ai giornalisti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©