Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Possibili nuove elezioni

Thailandia: sciolto il Parlamento, ma la protesta continua


Thailandia: sciolto il Parlamento, ma la protesta continua
09/12/2013, 10:24

BANGKOK - La Thailandia va dritta verso nuove elezioni dopo che il primo ministro Yingluck Shinawatra ha sciolto il Parlamento e ha annunciato, in una conferenza stampa, la decisione di tornare al voto.
La decisione in questione sembra essere l'unica strada percorribile per uscire dalla crisi politica già proposta nelle settimane scorse da Yingluck. "Le elezioni legislative thailandesi si terranno il prossimo 2 febbraio", ha annunciato un portavoce del governo.

A bocciare senza se e senza ma questa soluzione, questa forma di "pacificazione" tramite lo scioglimento del Parlamento, è l'ex vicepremier Suthep Thaugsuban (a capo della protesta di piazza antigovernativa) che propone l'istituzione di un "Consiglio del popolo" nominato dall'alto e che ha affermato: "Non abbiamo ancora raggiunto il nostro obiettivo. Lo scioglimento del Parlamento non è il nostro obiettivo".
Sono decine di migliaia i manifestanti che marciano nella capitale e che si posizioneranno attorno al palazzo del governo.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©