Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

THAILANDIA, SCRITTORE AUSTRALIANO CONDANNATO PER LESA MAESTA'


THAILANDIA, SCRITTORE AUSTRALIANO CONDANNATO PER LESA MAESTA'
20/01/2009, 08:01

Lo scrittore australiano Harry Nicoladeis è stato condannato a tre anni di carcere in Thailandia per aver insultato la monarchia.

Nicoladeis, tre anni fa, aveva scritto un romanzo contenente un breve passaggio, in cui criticava un principe tailandese, senza però nominarlo direttamente. Il libro ha venduto solo sette copie. L'autore ha ammesso di avere insultato la famiglia reale, aggiungendo però di non essere stato a conoscenza del fatto che ciò rappresentasse un reato, in Thailandia. Harry Nicoladeis è stato arrestato lo scorso agosto mentre si apprestava ad abbandonare il paese. Il suo libro, 'Similitude', non è stato accolto bene in Thailandia e attualmente ne esiste una sola copia disponibile al pubblico, conservata su uno scaffale della Biblioteca Nazionale Thailandese. Lo scrittore è stato condannato ieri mattina dalla corte criminale di Bangkok presso la quale ha assistito, in manette, al processo. Nicoladeis è una delle persone, sempre più numerose, sotto accusa per lesa maestà. Recentemente, infatti, esercito e polizia stanno tentando di reprimere quello che ritengono essere un montante sentimento antimonarchico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©