Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

Soffre di depressione

Thorpe, olimpionico del nuoto, nuovamente ricoverato a Sydney


Thorpe, olimpionico del nuoto, nuovamente ricoverato a Sydney
03/02/2014, 12:58

SYDNEY - La depressione è una brutta bestia. Lo sa bene Ian Thorpe, pluricampione olimpico del nuoto, uno che ha avuto tutto, che è stato un privilegiato e che però non ha retto la pressione.

Thorpe è stato nuovamente ricoverato in ospedale a Sydney dopo essere stato fermato in stato confusionale nella notte in un sobbrogo alla periferia della città. A fermarlo è stata un pattuglia della polizia dopo la telefonata di un cittadino che aveva segnalato un individuo che si comportava in maniera strana vicino ad alcune auto in sosta.
L'ex campione olimpico è stato accompagnato in ospedale in quanto bisognoso di assistenza medica. Dell'episodio ha parlato James Erskine, manager del 31enne: "Ian è depresso, ma non ha problemi con l'alcol; è stato ammesso in una clinica per guarire dalla depressione".

Non si tratta, purtroppo, del primo episodio di questo tipo: poco più di un mese fa, Ian Thorpe era stato ricoverato in ospedale per sospetta intossicazione da farmaci e alcol; il superman delle piscine lotta con una forma di "depressione paralizzante" che lui stesso ha detto di aver visto crescere dopo i trionfi e la mancata qualificazione ai Gochi di Londra 2012.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©