Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Ultimo caso si è verificato ieri a Luchu

Tibet: in poche ore quattro immolazioni


Tibet: in poche ore quattro  immolazioni
27/11/2012, 12:07

TIBET – Ancora dimostrazioni forti in Tibet, dove non si arrestano i drammatici suicidi di protesta messi in atto dai tibetani nella Cina occidentale. In poche ore, sono ben quattro le immolazioni a sostegno dell’indipendenza del Tibet, occupato dalla Cina di Mao Tse Tung nel 1950 e ancora sotto il giogo della dittatura comunista. L’ultimo caso si è verificato ieri a Luchu, nella regione di Kanlho, dove un giovane tibetano di 24 anni, Gonpo Tsering, padre di tre figli piccoli, si è dato fuoco davanti al monastero Ala Deu-go. Nel compiere l’estremo gesto, l’uomo ha gridato alcuni slogan a favore del Tibet libero e per il ritorno del Dalai Lama. Dal primo novembre di quest’anno salgono a 23 i casi di immolazione.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©