Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

E’ accaduto alle 20,00 di ieri ora locale

Tibet, nuova immolazione 20enne resta ustionato


Tibet, nuova immolazione 20enne resta ustionato
25/02/2013, 10:56

PECHINO – Altra immolazione in nome della libertà del Tibet. Un ragazzo ventenne si è dato  fuoco per manifestare contro la dominazione della potenza cinese in Tibet. E’ accaduto nella provincia cinese di Qinghai, e la notizia viene riportata da Voice of America, Phakmo Thondup. Il giovane tibetano si è immolato dandosi fuoco ieri verso le ore 20,00 nei pressi del monastero di Ja Khyung, nella prefettura di Haidong.
Il ragazzo non è morto, secondo le notizie rilasciate sono stati gli stessi monaci a condurre il giovane per le prime cure in ospedale.
Le informazioni più aggiornate riferiscono che il ragazzo è adesso ricoverato per  ustioni, tuttavia non è precisata la gravità in cui versa la sua salute. Un testimone presente, Lhase Tsang ha riferito che successivamente all’incidente si è dispiegato un gran numero di agenti della sicurezza. Fino ad oggi, con questa ultima protesta, sale a 105 il numero di coloro i quali si sono immolati dal 2009 per la liberazione del Tibet.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©