Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Il turista proveniva dallo Zimbabwe

Torna in Italia con 3 banconote che valgono 4,5 milioni


Torna in Italia con 3 banconote che valgono 4,5 milioni
15/06/2010, 17:06

BROGEDA (COMO) - Un uomo, di nazionalità italiana e residente a Milano, è stato fermato alla frontiera con la Svizzera, presso il valico autostradale di Brogeda, da uomini della dogana di Chiasso. Aveva con sè tre banconote: due da mezzo miliardo di dollari dello Zimbabwe ed una da un miliardo di dollari dello Zimbabwe. Convertito in euro, si tratta di quasi 4,5 milioni di euro, una cifra enorme. Adesso la sanzione che rischia è, oltre al sequestro delle banconote, una sanzione pari al 40% della somma illecitamente importata; sarebbero 1,8 milioni di euro.
Ma bisogna vedere. Infatti le banconote dello Zimbabwe hanno questo valore nominale così alto perchè non valgono niente. Il Paese vive da anni sotto una dittatura e la crisi economica che lo colpisce da molti anni ha fatto salire alle stelle l'inflazione. Non avendo una struttura tecnica specifica (la Banca Centrale è sotto il contyrollo dello Stato), non c'è chi possa impostare una politica economica e finanziaria in grado di ridurre l'inflazione, che ormai supera il 1000 per cento al mese. Per questo vengono fatte banconote di valore così alto. Ma il cambio con l'euro è riconosciuto solo nel Paese (io spendo in euro, ricevo il resto il dollari dello Zimbabwe); al di fuori quella è poco più che carta straccia

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©