Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Singolare iniziativa persso la casa automobilistica

Toyota in rosso, manager restituiscono gli stipendi


Toyota in rosso, manager restituiscono gli stipendi
04/06/2010, 14:06

TOKYO (GIAPPONE) - La Toyota, per 60 anni, ha sempre avuto un bilancio positivo, ma neanche lei ha resistito alla crisi e nel 2009, per la prima volta, è andata in rosso. Così è stato deciso che anche i manager dovessero collaborare al risanamento economico dell'azienda. Così hanno restituito 2,17 milioni di dollari, complessivamente (circa 180 milioni di yen) dei loro stipendi del 2009. Si tratta di circa l'11% delle loro retribuzioni complessive.
Certo, non è che questo salva la casa automobilistica, almeno se non aumentano le disponibilità economiche in tutti i Paesi del mondo, in modo che si possa aumentare il numero di vetture vendute. Tuttavia è un segnale importante, che andrebbe esteso a tutte le società del mondo che hanno la sfortuna di incappare in bilanci negativi. Visto che sono quelli che più guadagnano, devono essere incentivati a far sì che l'azienda vada meglio possibile

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©