Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

Durante volo turistico urta cavo elettrico

Tragedia in Nuova Zelanda: si incendia mongolfiera, 11 morti


Tragedia in Nuova Zelanda: si incendia mongolfiera, 11 morti
07/01/2012, 10:01

WELLINGTON  - Tragico incidente avvenuto  in una zona a circa 90 chilometri a nord di Wellington in Nuova Zelanda, dove una mongolfiera, urtando un cavo elettrico durante un volo turistico a Wairarapa, si è incendiata.
L’evento funesto  si è consumato nel giorno di poche decine di minuti, quando il pallone aerostatico era in fase di atterraggio. Il bilancio è di 11 persone morte.
"Mentre il pallone stava preparandosi all'atterraggio, ha colpito un cavo dell'alta tensione e una scintilla ha provocato le fiamme nel cesto". Queste le parole dell'ispettore di polizia Brent Register.
A bordo della mongolfiera c'erano cinque coppie e il pilota. Due passeggeri, un uomo e una donna, hanno tentato invano di salvarsi buttandosi giù.
Dopo lo scoppio dell'incendio, ha aggiunto  Register, il pallone ha prima iniziato bruscamente a salire, poi è precipitato a tutta velocità in un campo. "Veniva giù come  un missile", ha raccontato alla radio un testimone, David McKinlay, aggiungendo che le fiamme erano alte fino a dieci metri.
Alla terribile scena hanno assistito impotenti anche alcuni parenti delle vittime che avevano regalato loro i biglietti della gita come regalo di Natale.
La mongolfiera "è schizzata in alto, penso per il calore, e abbiamo visto due persone che si buttavano giù. Tutti gridavano, le grida erano terribili, e quando il cesto ha preso fuoco è semplicemente caduto", ha detto un'altra testimone. Aurea Hickland.
Con tragica ironia, sul sito web della compagnia organizzatrice della gita, la Early Morning Balloons Ltd, si può leggere che "un pallone non può essere guidato. Viene trasportato dal vento. Parte della magia è che non si può mai sapere in anticipo dove si atterrerà".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©