Dal mondo / America

Commenta Stampa

troppa sfortuna, e dolore ad una spalla la causa del ritiro

Traversata Cuba- Florida, Diana si arrende dopo 29 ore


Traversata Cuba- Florida, Diana si arrende dopo 29 ore
09/08/2011, 19:08

L'HAVANA, 9 AGO - La nuotatrice americana Diana Nyad di 61 anni, aveva iniziato la sua avventura domenica sera, tuffandosi dalla costa cubana per raggiungere quella americana, esattamente quella di Cayo Hueso, in Florida. Doveva essere una delle iprese piu difficili di sempre, nuotare per 166 chilometri, 60 ore circa di nuoto stimate all'arrivo, affrontando difficoltà di tutti i generi, dalle correnti, alle acque infestate da squali. Aveva anche rifiutato di nuotare all'interno di una gabbia che la poteva proteggere dagli squali. Diana purtroppo ha gettato la spugna dopo solo 29 ore, abbandonando cosi le speranze di compiere il suo sogno di attaversare l'oceano da costa a costa. A diffondere la notizia dello stop è stato uno dei membri del supporto tecnico di Nyad con un messaggio su Twitter. "Non sono triste, era quello che volevo fare. Avrei avuto bisogno di un po' più di fortuna", ha detto la donna ad un'emittente tv che seguiva l'impresa. A scoraggiare l'atleta sono state le correnti marine ed i venti contrari, oltre ad un attacco d'asma e dolori ad una spalla. Nyad, non era nuova a questa impresa, aveva già provato ad attraversare lo stesso tratto di mare, da Cuba nel 1978, all'età di 28 anni, ma anche in quel caso i venti e le correnti marine contrarie glielo impedirono. L'unica a portare a termine questa impresa fu Susan Maroney nel maggio del 1997, all'eta di 22 anni

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©