Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

TRE SEQUESTRATI DI ORIGINI ITALIANE IN VENEZUELA


TRE SEQUESTRATI DI ORIGINI ITALIANE IN VENEZUELA
01/10/2008, 16:10

 

Oggi la stampa venezuelana ha diffuso la notizia relativa al sequestro di tre italo-venezuelani avvenuto negli ultimi giorni dello Stato di Bolivar, conclusosi con la morte di uno di essi: il cadavere carbonizzato del 24enne Giovanni Caputo, nipote di un emigrato originario di Avellino, è stato trovato ieri in una discarica a 20 chilometri da Ciudad Bolivar. Di lui non si avevano più notizie dal 22 settembre, data in cui era stata denunciata la scomparsa da Puerto Ordaz. Gli altri due sequestrati di origine italiana, di cui da giorni si sono perse le tracce, sono il 23enne Andres Croce, rapito all'uscita di un negozio a San Felix (Ciudad Guayana), e Maria Victoria Abelli, 38 anni, sequestrata il 19 settembre nella sua abitazione. Le autorità locali stanno passando al vaglio ipotesi alternative a quella del rapimento classico: "Gli organismi di sicurezza che stanno occupandosi del caso lavorano sull'ipotesi di un auto-sequestro o di un rapimento legato al fatto che il giovane aveva debiti con trafficanti di stupefacenti" - ha detto il colonnello Efren Hernandez, responsabile della Sicurezza cittadina di Bolivar, in riferimento a Giovanni Caputo.

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©