Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Treni veloci, il governo cinese mette un freno

Il nuovo piano annunciato dal ministro Sheng Guangzu

Treni veloci, il governo cinese mette un freno
11/08/2011, 12:08

Il governo cinese mette un freno ai treni ad alta velocità la notizia viene diffusa proprio dal ministro delle Ferrovie cinesi,  Sheng Guangzu. E’ in corso una rivisitazione dei sistemi di sicurezza legati all’alta velocità, i cui progetti sono stati tutti fermati. Questo anche alla luce delle recenti tragedie che hanno colpito il paese e che hanno provocato anche la morte dell’italiana Assunta Liguori, che viaggiava proprio su un treno veloce. Il ministro ha dichiarato che saranno prodotti treni ad altà velocità con una velocità massima di 350 km orari che viaggeranno a 300 km orari. Intanto i treni odierni, la cui velocità è pari a 200 km orari, andranno a 160 km orari. Il programma delle opere dei treni veloci è stato lanciato nel 2007. Da allora sono stati realizzati 8.358 chilometri di strade ferrate veloci. Entro il 2020 bisognerà arrivare a 16.000 chilometri di linee veloci.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©