Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

È un 25enne originario della Sicilia

Treno deragliato in Spagna, un italiano tra le vittime

Oggi è previsto l'esame del Dna

Treno deragliato in Spagna, un italiano tra le vittime
26/07/2013, 14:33

SANTIAGO DE COMPOSTELA (AGGIORNAMENTO) - È un 25enne originario della Sicilia ma residente in Germania con i genitori,  la presunta vittima italiana dell'incidente di Santiago.

Secondo quanto reso noto dalle autorità galiziane, il giovane si chiama Dario Lombardo, di Forza d'Agrò, provincia di Messina. Oggi è previsto l'esame del Dna per la conferma ufficiale dell'identità.  

SANTIAGO DE COMPOSTELA   - E’ sorvegliato dalla polizia in ospedale, il macchinista del treno spagnolo deragliato mercoledì sera a Santiago de Compostela. L’incidente fino ad ora a provocato la morte di almeno 80 persone. Il treno di otto vagoni, che secondo una fonte a conoscenza delle indagini è uscito dai binari a causa dell'eccessiva velocità, ha colpito un muro e si è incendiato appena fuori Santiago, meta di pellegrinaggi cattolici.  Secondo le ricostruzioni dei media locali, il treno sarebbe entrato nella curva dove poi ha deragliato a 190 km orari, mentre il limite era di 80 km. Il giudice titolare dell'inchiesta ha ordinato alla polizia di interrogare il macchinista, che secondo i media locali si chiama Francisco José Garzon e ha 52 anni. Gli investigatori stanno cercando di capire perché il treno stesse andando così veloce e perché i dispositivi automatici per il controllo della velocità non lo hanno rallentato. Tra le vittime ci sono molti stranieri. Forse anche un italiano, come riferiscono fonti galiziane dei soccorritori. Ma su questo mancano conferme ufficiali, così come il bilancio della carneficina non è ancora definitivo.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©