Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Karzai:Non dimenticheremo mai i responsabili dell'attacco

Triplice attentato in Afghanistan.Civili perdono la vita

Ordigni rudimentali e kamikaze colpiscono la città

Triplice attentato in Afghanistan.Civili perdono la vita
18/08/2011, 20:08

Momenti di paura e grande dolore quelli vissuti nella giornata di oggi in Afghanistan, dove numerosi civili innocenti hanno perso la vita in seguito ad una serie di attentati.
Il primo di questi si è verificato nella provincia occidentale di Herat dove una mina è stata urtata da un autobus pieno di passeggeri. Lo scontro ha casato la perdita di molte donne e bambini ( 24 in tutto le vittime) per non contare le 11 persone che sono rimaste ferite.
Un altro tragico attentato è stato causato da un veterano kamikaze di 70 anni della provincia del Nuristan, inviato dai talebani e responsabile dell’esplosione di un camion imbottito di esplosivo all’ingresso della base del Gruppo provinciale di ricostruzione (Prt), gestito da militari e civili Usa a Gardez, capoluogo della provincia sud-orientale di Paktia. Il numero delle vittime è stato fortunatamente minimizzato grazie alla presenza delle protezioni in cemento armato e alla prontezza degli uomini della sicurezza. Solo sue agenti afghani sono morti e una decina di civili feriti.
Quadro molto più disastroso e angosciante si è verificato nell’area di Turkan Kotal del distretto di Oba dove un autobus è stato completamente distrutto dall’esplosione di ordigno (ied). è stata la testimonianza di un passante a riferire il tragico scenario di resti umani e delle grida disperate dei pochi passeggeri rimasti gravemente feriti. Ma lo scoppio della mina non è stato l’unico, una seconda è stata poco dopo attivata colpendo un autocarro, provocando questa volta solo u na vittima, una donna e sette feriti. Secondo quanto detto dal portavoce provinciale, Moheydin Noori, “La responsabilità di questo ricade sui gruppi armati di opposizione” indicando con tale termine i talebani.
Il presidente Hamid Karzai ha fissato in un comunicato il numero delle vittime a 24 e ha aggiunto: I nemici hanno mostrato ancora una volta la loro ostilità per l’Afghanistan, collocando rudimentali ordigni stradali (ied) che hanno ucciso civili. Gli afghani non dimenticheranno mai i responsabili di questo attacco che ha ucciso civili nel mese sacro del Ramadan”.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©