Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

TROPPI ARABI A BORDO, AMERICANO FA RITARDARE IL VOLO


TROPPI ARABI A BORDO, AMERICANO FA RITARDARE IL VOLO
21/01/2009, 13:01

Troppi passeggeri dall'aspetto arabo. Questa la motivazione che ha spinto un americano passeggero del volo Istanbul-New York della Turkish Airlines a lamentarsi in maniera plateale con il personale dell'aereo causandone un ritardo di due ore. Poco prima del decollo, Daniel Sussman Pincus, questo il nome dell'americano protagonista della "Crisi di razzismo in volo", come definisce l'episodio il quotidiano turco "Millyet", ha cominciato a urlare che a bordo dell'aereo c'erano troppe persone "dall'aspetto arabo" fino a quando non è arrivata la polizia che lo ha portato fuori. Secondo il quotidiano turco l'americano, di cui non è stata resa nota l'età né la città di origine, ma che una fonte descrive come uomo dalle sembianze "tedesche", sarebbe poi stato messo su volo diretto a Londra e quindi fatto rientrare a New York.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©