Dal mondo / America

Commenta Stampa

Continuano le ricerche

Trovato punto dove aereo Missoni cadde


Trovato punto dove aereo Missoni cadde
12/01/2013, 09:47

CARACAS – Forse ci sono delle novità per  quanto riguarda la vicenda Missoni.
L’ambasciata italiana ha fatto sapere che: “Da una traccia di un radar militare venezuelano si riesce a identificare il punto in cui avrebbe improvvisamente perso quota l'aereo”.
Le autorità competenti hanno poi chiarito la difficoltà con cui si stanno svolgendo le ricerche del velivolo scomparso a Los Roques in quanto: “I fondali arrivano fino a 2 mila metri di profondità, troppi per le strumentazioni momentaneamente disponibili”.
La nostra ambasciata ha poi affermato che: “Le autorità venezuelane e quelle italiane si stanno accordando per un proseguimento delle ricerche oltre i previsti otto giorni, concentrando le risorse in un'area definita e utilizzando i mezzi che siano maggiormente utili”.
Bisogna comunque ricordare che le autorità del posto hanno impiegato circa 400 uomini e molti mezzi per far luce sulla vicenda.
A fornire il loro aiuto, in questi giorni, è giunto anche un gruppo di esperti italiani per prendere parte alle operazioni.
Il Ministro degli esteri Giulio Terzi ha poi dichiarato che le ricerche continueranno: “Finché non avremo qualche indicazione conclusiva”.
E in questa zona sfortunata, si è registrato un nuovo incidente che ha costretto un Cessna 206, diretto a Caracas, ad un atterraggio di emergenza su una spiaggia di un villaggio.
Fortunatamente i passeggeri: “Sono tutti usciti illesi".

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©