Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il generale era stato condannato al carcere duro

Trovato suicida Mena, il capo della polizia segreta di Pinochet

Si è sparato un colpo al cuore

Trovato suicida Mena, il capo della polizia segreta di Pinochet
30/09/2013, 09:24

Santiago (Cile) – Il generale a riposo Oadler Mena Salinas, 87 anni, è stato ritrovato, lo scorso 28 settembre, morto suicida presso la sua abitazione. L’ex capo della polizia segreta si è sparato un colpo al cuore pare, probabilmente, per non finire in una prigione comune, dovendo scontare la pena del carcere duro. Mena è stato uno dei protagonisti della sanguinosa dittatura di Pinochet, responsabile, tra il 1977 e il 1990, di decine di sequestri, omicidi e torture. E’ stata una decisione dell’attuale presidente cileno, Pinera, quella di chiudere il penitenziario “Cordillera” nel quale erano detenuti anche altri esponenti del regime di Pinochet, le condizioni in cui si trovavano i carcerati erano infatti troppo agiate, quasi vacanziere. Mena si è potuto suicidare proprio durante il fine settimana, periodo nel quale generalmente gli era concesso di ritornare a casa.

Commenta Stampa
di Arianna Piccolo
Riproduzione riservata ©