Dal mondo / America

Commenta Stampa

L'amministrazione Usa contro l'Onu e la Ue

Trump contro i palestinesi: "Le colonie israeliane sono legali"


Trump contro i palestinesi: 'Le colonie israeliane sono legali'
19/11/2019, 09:25

WASHINGTON (USA) - Ancora una volta il presidente statunitense e la sua amministrazione si fanno beffe del diritto internazionale. Infatti il segretario di Stato Mike Pompeo, rinnegando un parere legale dell'amministrazione Carter del 1978, ha dichiarato che le colonie israeliane in Cisgiordania sono legali. Una presa di posizione che contrasta anche con decine di risoluzioni Onu e con la posizione dell'Unione Europea che, nella sua totale inerzia per frenare le stragi di Israele, almeno aveva dichiarato illegali tali colonie. 

Ma Pompeo ha insistito, spiegando che questa decisione agevolerà il processo di pace tra israeliani e palestinesi, che adesso potranno riunirsi intorno ad un tavolo per discutere. In realtà non c'è niente da discutere; si tratta di insediamenti israeliani fatti in un territorio che non è israeliano ma che è stato preso con la forza. Sarebbe come se nel 1943 la Germania avesse creato delle città tedesche in Italia, trasferendo la popolazione dai propri territori e distruggendo le città italiane. Chi l'avrebbe accettata una situazione del genere? Alla stessa maniera, i palestinesi potranno subire la decisione perchè non hanno un esercito che possa rivaleggiare con quello israeliano e non ci sono degli "alleati" che attacchino militarmente Israele come nel 1943 venne attaccata militarmente la Germania nazista. Ma non potranno mai accettare di vedere il proprio territorio invaso e le proprie case distrutte da un altro Paese. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©