Dal mondo / America

Commenta Stampa

Esclude (forse) l'Europa dai dazi su acciaio e alluminio

Trump minaccia sanzioni per la Cina per 60 miliardi di dollari


Trump minaccia sanzioni per la Cina per 60 miliardi di dollari
22/03/2018, 17:20

WASHINGTON (USA) - Continuano gli annunci del presidente statunitense Donald Trump di nuovi dazi. Questa volta, però i dazi dovrebbero colpire esclusivamente la Cina, in oltre 100 categorie commerciali. Secondo i suoi consiglieri, questa misura dovrebbe costare alla Cina 60 miliardi di dollari. La mossa è motivata dal fatto che gli Usa accusano Pechino di condotte commerciali scorrette, come il dumping (cioè la vendita sottocosto per procurarsi clienti) e la violazione dei brevetti. Condotte che costringono gli Stati Uniti - secondo quello che era solito dire Trump in campagna elettorale - a spendere più soldi per le importazioni di quanti ne spenda la Cina in importazioni dagli Usa. 

Contemporaneamente, i collaboratori di Trump hanno detto che la legge sui dazi su alluminio e acciaio, che dovrebbe essere firmata dal presidente nelle prossime ore, potrebbe escludere non solo Canada e Messico (come era previsto sin dall'inizio) ma anche altri Paesi alleati, come l'Australia, la Corea del Sud, l'Argentina, il Brasile e i Paesi europei. Cosa che permetterebbe ai Paesi europei di non essere colpiti dai dazi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©