Dal mondo / America

Commenta Stampa

Crolla Wall Street, mentre la Borsa cinese sale

Trump prepara nuovi dazi sui prodotti cinesi


Trump prepara nuovi dazi sui prodotti cinesi
04/04/2018, 09:04

WASHINGTON (USA) - Non è servito al presidente statunitense Donald Trump l'esito della prima ritorsione cinese sui dazi americani. Infatti è stato pubblicato un elenco di 1300 prodotti importati dalla Cina su cui l'amministrazione Usa intende porre dazi fino al 25%, per - almeno così dice la motivazione ufficiale - ritorsione contro i furti di proprietà intellettuale che la Cina compie ai danni degli Usa. Tra i prodotti che verranno colpiti, ci sono prodotti chimici, metalli ed altro. Si stima che i dazi dovrebbero costare alla Cina 50 miliardi. Ma Pechino ha già annunciato che se tali dazi verranno imposti, reagirà con dazi simili su altrettanti prodotti importati dagli Usa. 

Ma intanto, per far capire chi la spunterà, appare importante notare che mentre Wall Street ha perso terreno negli ultimi due giorni (trascinando con sè sia la Borsa di Tokyo, sia le Borse europee), la Borsa di Shangai ha guadagnato lo 0,50% e quella di Hong Kong è salita dello 0,33%. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©