Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

E la situazione potrebbe peggiorare nei prossimi

Trump riconosce Gerusalemme capitale di Israele, 100 palestinesi feriti nelle proteste


Trump riconosce Gerusalemme capitale di Israele, 100 palestinesi feriti nelle proteste
07/12/2017, 16:23

GERUSALEMME - Come previsto, l'assurda decisione del Presidente Usa Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele, in violazione di ben 6 risoluzioni dell'Onu, sta cominciando a creare problemi. Questa mattina 6 palestinesi sono stati feriti dai soldati israeliani, mentre manifestavano pacificamente davanti alla Porta di Damasco (una delle porte della città vecchia di Gerusalemme) contro la decisione di Trump. I soldati hanno sparato ad altezza d'uomo e solo la fortuna ha permesso ai palestinesi di salvarsi. E gli scontri sono continuati in tutta la Cisgiordania per tutta la giornata. I soldati israeliani non hanno permesso ai palestinesi di manifestare e li hanno dispersi, usando proiettili di gomma, gas lacrimogeni e anche proiettili veri. Il bilancio finora è di 114 feriti tra i palestinesi, tra contusi, intossicati e feriti. Inoltre gli israeliani stanno chiudendo i varchi strategici, per isolare i palestinesi nelle loro case. Nel frattempo l'esercito israeliano ha schierato le sue truppe pronte ad attaccare i civili sia in Cisgiordania che a Gaza. Si rischia una nuova strage. 

Intanto Netanyahu cerca di farsi grande sostenendo che ci sono altri Paesi che sono pronti a trasferire la propria ambasciata a Gerusalemme e a riconoscerla come capitale. Forse lo faranno la Repubblica Ceca e le Filippine, ma il fatto che due forti alleati degli Usa come Francia e Germania abbiano esplicitamente detto che la mossa di Trump è un errore, dimostra quanto sia debole la posizione di Israele

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©