Dal mondo / America

Commenta Stampa

Un'altra persona uccisa da Polizia durante le manifestazioni

Trump riconosce il governo golpista della Bolivia


Trump riconosce il governo golpista della Bolivia
14/11/2019, 18:28

SUCRE (BOLIVIA) - Continuano le manifestazioni antigovernative in tutta la Bolivia, dopo il colpo di Stato portato a termine da Jeanine Anez e dall'estrema destra. E la Polizia intensifica la propria repressione: anche oggi, durante le manifestazioni un poliziotto ha ucciso un manifestante psarandogli un colpo di pistola alla testa. In totale, dall'inizio delle manifestazioni, ben 10 persone sono state uccise, otto delle quali a colpi di pistola dalla Polizia. 

Intanto gli Stati Uniti continuano ad interferire nella politica boliviana. Il Segretario di Stato Mike Pompeo infatti ha riconosciuto la validità di questo governo, benchè non sia nato da elezioni. Il che rende interessante sapere da Pompeo e dall'amministrazione Trump qual è il loro concetto di democrazia, visto che hanno detto che l'elezione democratica di Morales era uno schiaffo alla democrazia mentre un colpo di Stato crea un governo democratico. Ma la risposta è semplice: questa rivolta non è nata da sola. Gli Usa ci lavorano da anni e ora hanno deciso di scatenarla. Come hanno provato a fare in Venezuela. Ma lì Polizia ed esercito non hanno ascoltato le sirene (e i mazzi di banconote fruscianti) degli Usa e hanno lasciato Guaidò da solo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©