Trump rinnega se stesso: “Non credo ai russi, ma agli 007 statunitensi“ - JulieNews - 1

Dal mondo / America

Commenta Stampa

Travolto dalle critiche

Trump rinnega se stesso: "Non credo ai russi, ma agli 007 statunitensi"


Trump rinnega se stesso: 'Non credo ai russi, ma agli 007 statunitensi'
18/07/2018, 09:33

WASHINGTON (USA) - Appena arrivato a Washington, dopo l'incontro con Vladimir Putin, il presidente Donald Trump cerca di fare una precipitosa marcia indietro sulle sue dichiarazioni. E così sostiene che parlando, gli è rimasta in bocca una parola, che ha stravolto il senso della sua frase. E così lui non voleva dire che non si fida dei servizi segreti americani ma si fida della Russia, bensì l'esatto opposto: si fida dei rapporti degli 007 statunitensi sul fatto che la Russia hja interferito nelle elezioni presidenziali del 2016. Ma - ha subito aggiunto - sono interferenze che non avrebbero cambiato l'esito del voto. In realtà, avendo vinto Trump di misura in molti Stati, anche poche migliaia di voti possono essere stati decisivi. 

Il dietrofront di Trump si è reso necessario dopo la valanga di attacchi, ricevuti non solo dai democratici, ma persino dai membri del Partito Repubblicano e dai mass media vicini alla sua parte politica. Era praticamente solo contro tutti e quindi ha dovuto ritrattare di corsa. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©