Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Violenti diosrdini e tragico epilogo

Tunisia, muore quattordicenne durante protesta antigoverno

Altre due persone sono in pericolo di vita

Tunisia, muore quattordicenne durante protesta antigoverno
18/07/2011, 17:07

SIDI BOUDIZ ( TUNISIA) - Violenti scontri tra manifestanti contro il governo e polizia si sono verificati questa mattina nella località tunisina di Sidi Boudiz. I disordini hanno avuto un tragico epilogo: la morte di un ragazzino di 14 anni ucciso nel corso di un sparatoria. Nella stessa città, il 17 dicembre scorso, perse la vita dandosi fuoco dando origine alla rivoluzione dei gelsomini, un commerciante ambulante. In seguito a questo suicido iniziò il percorso che ha portato la caduta del regime del presidente di Ben Ali. L’assurda morte del ragazzino avvenuta oggi è l’ennesima testimonianza del difficile momento che la Tunisia di oggi attraversa. Il quattordicenne, Thabet Belkacem, ha perso la vita nella notte durante una manifestazione antigoverno. Un proiettile della polizia, ha colpito la testa del giovane. Le condizioni sanitarie di Thabet sono apparse subito estremamente critiche e tutti i tentativi di salvarlo sono stati inutili. negli scontri, sono rimaste ferite gravemente altre due persone di cui non si conosce l’identità. Entrambi sono in pericolo di vita. La cittadina di Sidi Boudiz torna a far parlare di se, per le violenti proteste. Non è la sola zona della Tunisia ad essere, però, interessata a disordini antigoverno: l’intero Paese è investito da proteste, talvolta troppo violente.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©