Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Nella notte ancora scontri a piazza Taksim

Turchia: 24 persone arrestate a Smirne per un Tweet


Turchia: 24 persone arrestate a Smirne per un Tweet
05/06/2013, 11:43

ISTANBUL (TURCHIA) - Ancora una volta ci sono stati violenti scontri tra Polizia e manifestanti in Turchia. In particolare ad Istanbul, a piazza Taksim, e ad Ankara. Ma anche ad Hatay, non lontano dalla frontiera siriana. L'intervento è stato alquanto violento, come accaduto più volte negli ultimi giorni: gas lacrimogeni e manganelli sono stati usati senza risparmio contro i manifestanti, provocando diversi feriti e molti intossicati. 
Ma la repressione continua anche per chi usa Internet: 24 persone sono state arrestate a Smirne ed altre 14 sono ricercate per "aver diffuso informazioni false e diffamatorie". In realtà si sono limitate ad usare Twitter per invitare la gente a scendere in strada per manifestare. 
Intanto si sta diffondendo un nuovo tipo di solidarietà con i manigestanti arrestati: ci sono migliaia di persone che ordinano via Internet pranzi da inviare agli arrestati di piazza Taksim; spesso anche dall'estero. Certo, magari si tratta solo di qualche fast food o qualche trattoria, ma un solo negoziante ha avuto oltre 1000 ordinazioni di questo tipo in un solo giorno.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©