Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Turchia abbatte caccia siriano, Damasco: “è aggressione”


Turchia abbatte caccia siriano, Damasco: “è aggressione”
23/03/2014, 18:26

DAMASCO – Venti di guerra si respirano in medio oriente , dove la tensione è salita alle stelle, dopo l’abbattimento di un caccia siriano operato dalla  contraerea turca. La Siria ha infatti accusato Ankara di “aggressione” precisando che il velivolo non avrebbe sconfinato in territorio turco  poiché era impegnato in una operazione contro i ribelli siriani nel suo territorio in una zona vicino al passo di confine di Kasab.

“In un flagrante atto di aggressione che dimostra il sostegno di Erdogan ai gruppi terroristici, la difesa antiaerea turca ha abbattuto un aereo militare siriano che stava combattendo i terroristi a Kasab, in territorio siriano”, ha commentato una fonte militare, aggiungendo che il pilota del caccia è riuscito a lanciarsi dall'aereo.

La  notizia dell’abbattimento del caccia siriano è stato dato lo stesso premier turco Erdogan durante un comizio in vista delle importanti elezioni amministrative del 30 marzo.  L’evento  bellico alla vigilia  dell'arrivo in Europa del presidente americano Barack Obama e potrebbe aprire  un altro focolaio di crisi per la Nato, questa volta tra la Turchia (membro dell'Alleanza Atlantica) e la Siria, (sostenuta dalla Russia di Putin e l'Iran degli ayatollah).

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©