Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Turchia, bici-bomba: 7 vittime tra cui un polizziotto

Le imminenti elezioni scatenano l'ira dei separatisti curdi

Turchia, bici-bomba: 7 vittime tra cui un polizziotto
26/05/2011, 09:05

ETILER (TURCHIA)  - Questa mattina Etiler, distretto commerciale residenziale di Istambul, Turchia, si è svegliata di soprassalto con una forte esplosione che ha causato una vittima.La notizia è stata diffusa dall’emittente turca Ntv. La causa dell’esplosione sarebbe stato un ordigno posizionato in un cassonetto per la spazzatura, ipotizza il notiziario turco. Sottolinea, inoltre Ntv, che i rifiuti erano sparsi lungo tutta la strada. Inizialmente si è parlato di una donna ferita, poi di un morto. L’esplosione sarebbe avvenuta nei pressi di una fermata del bus, stando sempre al racconto dell’emittente turca mentre mostra le immagini in diretta della zona interessata . La strada ed altre circostanti sono state sgomberate dalla polizia poiché si teme la possibilità di ulteriori esplosioni. L’ordigno si trovava sotto ad un ponte, il Koc, che ha limitato le conseguenze della deflagrazione. Sul posto decine di ambulanze a soccorrere le persone coinvolte nell’incidente. L’origine dell’esplosione sarebbe da ricondurre al terrorismo separatista curdo. La Turchia è in piena campagna elettorale per le parlamentari del 12 giugno e questi episodi non sono nuovi ultimamente nel paese. Nell’ultimo mese i separatisti curdi hanno assalito la scorta di politici del partito del premier Recep Tayyip Erdogan. L’altro ieri un altro ordigno di fabbricazione artigianale era stato rinvenuto con un grosso quantitativo d’esplosivo sotto un ponte. L’insurrezione curda, dal 1984 ad oggi ,ha causato tra le 40 mila e i 45mila morti.


Aggiornamento delle ore 21.35

ETILER(TURCHIA) - Sono sette le vittime dell’esplosione che questa mattina, poco prima le 9.00 ora locale, ha svegliato la Turchia. Un ordigno piazzato su una bicicletta nei pressi di una fermata del bus è stata fatale. Tra le sette vittime anche un agente della polizia.Diversi i feriti i quali, però, non versano in gravi condizioni. A riferirlo il capo della squadra mobile, anche se la Cnn ha citato una fonte ospedaliera che parlava di due casi molto gravi. L’esplosione è avvenuta vicino alla fermata dell’autobus di Etiler, quartiere residenziale e commerciale pieno di negozi, a quell’ora aperti. Il capo della polizia Huseyin Capkin ha dichiarato che la bici con un ordigno collegato è stata lasciata vicino ad una scuola di formazione della polizia. "L'esplosione non è stata molto potente, ma neppure leggera, possiamo dire che si è trattato di una bomba di media potenza", ha detto Capkin ai giornalisti nel luogo dell'attentato. L’ordigno è ad opera del separatismo curdo, che in questi giorni di campagna elettorale per le parlamentari del 12 giugno, sta incalzando con attentati alla città. "L'obiettivo dell'attentato è di impedire alla Turchia di discutere di democrazia, elezioni e una nuova costituzione", ha detto Suat Kilic, parlamentare dell'AkCapkin.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©