Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

17 sui 18 evasi dal carcere.

Turchia, catturati i ribelli curdi


Turchia, catturati i ribelli curdi
26/09/2013, 13:06

ANKARA - La polizia turca ha catturato quasi tutti i membri del partito dei Lavoratori curdi (Pkk) che erano evasi ieri dalla prigione di Bingol, dopo aver scavato un tunnel di 70 metri. Il ministro dell'Interno Muammer Guler ha spiegato che gli evasi erano nascosti nelle campagne della provincia di Bingol, a poca distanza dalla prigione. Il Pkk è un partito fuorilegge in Turchia ed è considerato un gruppo terrorista anche dall'Unione Europea e dagli Stati Uniti. Risale al 1984, anno in cui iniziarono le proteste, la lotta armata per l'indipendenza del Kurdistan, una regione della Turchia sudorientale. In 30 anni le vittime degli scontri sono state più di 40.000. Il tentativo di pace tra il governo turco e il Pkk avvenuto negli ultimi mesi è fallito. Il partito ha accusato il governo di aver ritardato le riforme sui diritti, annunciate dalla Turchia a seguito del cessate il fuoco ordinato a marzo.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©