Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Avrebbero inviato "messaggi subliminali" ai cittadini

Turchia: chiesto l'ergastolo per 6 giornalisti "scomodi" per Erdogan


Turchia: chiesto l'ergastolo per 6 giornalisti 'scomodi' per Erdogan
12/12/2017, 09:20

ANKARA (TURCHIA) - Contoinua in Turchia l'eliminazione dalla società delle persone che il presidente Tqayyop Recep Erdogan considera scomode. E così, il procuratore ha chiesto l'ergastolo per sei giornalisti: Ahmet e Memet Altan, Nazli Ilicak, Suku Ozsengul, Yakup Simseke Murat Sanlima. Sono tutti accusati di aver appoggiato il terrorismo in quanto simpatizzanti di Fethullah Gulen (ex socio di Erdogna e da qualche anno suo oppositore, rifugiato negli Usa proprio per sfuggire alle rappresaglie del presidente turco) e di aver inviato "messaggi subliminali" ai cittadini per indurli ad appoggiare il fallito tentativo di colpo di Stato del 15 luglio 2016. Con loro, altri 10 imputati, per cui sono state richeiste pene minori. 

In realtà, la colpa di questi giornalisti è di non aver ceduto alle pretese di Erdogan di fare propaganda a suo favore. Chi in Tv, chi sui giornali, questi giornalisti hanno semplicemente pubblicato notizie che non sono piaciute ad Erdogan e quindi dopo il luglio 2016 sono finiti nl mirino del presidente e arrestati. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©