Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Bloccato lo spoglio ad Istanbul per questo

Turchia: Erdogan sconfitto alle elezioni amministrative, persa anche Ankara


Turchia: Erdogan sconfitto alle elezioni amministrative, persa anche Ankara
01/04/2019, 08:57

ANKARA (TURCHIA) - Se in Italia Movimento 5 Stelle e Lega perdessero in una sola elezione Roma, Milano, Torino, Napoli e qualche altra grande città, sarebbe un grosso smacco politico. Figuriamoci se non lo è in Turchia, dove non c'è più democrazia da molti anni e il presidente Erdogan ha il pieno controllo dei mass media e impone la censura sui social network. E invece è esattamente quello che è successo. Oltre alla capitale Ankara, anche altre città importanti come Smirne, Antalya e tutte le città della zona a prevalenza curda. 

Ma è ad Istanbul che è successo un vero e proprio giallo (di facile soluzione). Qui per il partito di Erdogan corre un suo braccio destro, l'ex premier ed attuale Presidente del Parlamento Binali Yildrim. I primi dati lo davano vincente, ma poi progressivamente il suo margine di vittoria si è ridotto durante la notte. Quando lo spoglio aveva raggiunto il 98% delle schede, la distanza è diventata infinitesimale: 48,71% per Yildrim, 48,46% per Ekrem Imamoglu, esponente del partito repubblicano. A quel punto lo spoglio delle schede è stato sospeso, mentre sia Yildrim che Imamoglu sono apparsi in Tv per attribuirsi la vittoria. E in questo momento la situazione è ferma così, con Erdogan che afferma di aver vinto, ma con decine di migliaia di schede ancora da verificare e una distanza tra i due inferiori ai 4000 voti. 

In ogni caso, per Erdogan si tratta di uno smacco di prima grandezza, visto che neanche la struttura semidittatoriale da lui creata riesce a garantirgli il controllo delle elezioni. Insomma, è incapace anche come dittatore...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©