Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Scandalo corruzione

Turchia, ministro Giustizia promuove suo fratello: è polemica

Bekir Bozdag si difende: seguite procedure ufficiali

Turchia, ministro Giustizia promuove suo fratello: è polemica
03/01/2014, 11:53

ANKARA - In Turchia scoppia una polemica: il ministro Bekir Bozdag ha promosso il fratello. Quest'ultimo, che lavora nello stesso dicastero, è stato assunto ad un posto di consulente di alto livello. La notizia della "promozione" compare oggi sulla gazzetta ufficiale turca e si grida allo scandalo proprio perché avviene a meno di una settimana dall'arrivo di Bozdag alla guida della Giustizia.
Periodo difficile per il paese che affaccia sul Mar Mediterraneo. Reecntemente Il premier Recep Tayyip Erdogan è stato costretto ad un rimpasto governativo sulla scia del pesante scandalo di corruzione che ha travolto il suo esecutivo. In quella occasione Bozdag, in precedenza vicepremier, è andato a sostituire Sadullah Ergin, che sarà candidato alle prossime ammnistrative nella provincia meridionale di Hatay.
La vicenda di Unal Bozdag, il fratello del ministro, oggi trova ampio spazio sui siti di notizie turchi e che fa discutere, sebbene la decisione, come da procedura ufficiale, è stata firmata da Erdogan e dal presidente Abdullah Gul.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©