Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

TURCHIA: OCALAN CHIEDE I DANNI ALLA GRECIA


TURCHIA: OCALAN CHIEDE I DANNI ALLA GRECIA
05/12/2008, 10:12

Abdullah Ocalan, leader del PKK, il Partito dei Lavorati Curdi, sigla con la quale agisce un movimento che cerca di ottenere l'indipendenza dei curdi in Turchia, fu arrestato dai servizi segreti turchi nel 1999 all'uscita dall'ambasciata greca di Nairobi. Già all'epoca si parlò del fatto che la Grecia l'avesse di fatto venduto alla Turchia, tanto che ci furono le dimissioni di alcuni ministri greci ed un cambio di governo. Ora quella faccenda ritorna, perchè Ocalan, attraverso il suo legale, ha chiesto alla Grecia un risarcimento simbolico di 20 mila euro per non avere assicurato al leader curdo adeguata protezione. All'epoca la stessa protezione fu chiesta anche alla Russia e all'Italia, con grande scandalo perchè il governo Prodi aveva dato asilo ad un "terrorista".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©