Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

I poveri verranno spostati in periferia

Turchia: piano antisismico da 400 miliardi ai privati


Turchia: piano antisismico da 400 miliardi ai privati
06/10/2012, 16:42

ISTANBUL (TURCHIA) - Sta destando perplessità e proteste il nuovo piano antisismico deciso dal premier turco Erdogan. Si tratta di un piano deciso all'indomani del violento terremoto che colpì la zona di Van. Si tratta di un piano enorme, che prevede una spesa intorno ai 400 miliardi di dollari nei prossimi 20 anni. In questo lasso di tempo almeno 7 milioni di abitazioni verranno rase al suolo e poi ricostruite secondo le più moderne normative antisismiche. 
Sembrerebbe tutto a posto, ma così non è. Il primo problema è che con questo piano si creeranno dei centri cittadini per ricchi, mentre le fasce più povere della popolazione verranno emarginate alla periferia, creando una ghettizzazione che non potrà creare altro che tensioni sociali e rabbia nella stragrande maggioranza della popolazione. Il secondo è che questo gigantesco piano verrà affidato ai privati, con tutti i problemi relativi alla gestione di immense risorse economiche, nonchè i problemi relativi ad eventuali ritardi e lavori realizzati con materiali non adatti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©