Dal mondo / America

Commenta Stampa

Uccide la moglie per sbaglio e ne cucina il cadevere

Successe nel 2009 ma solo oggi l'uomo confessa

Uccide la moglie per sbaglio e ne cucina il cadevere
19/09/2012, 21:45

LOS ANGELES – Uccide la moglie per sbaglio e per far sparire il cadavere decide di cucinarlo per 4 giorni. Succede negli Stati Uniti, precisamente a Los Angeles dove David Viens, cuoco di South Bay, ha confessato di aver ucciso involontariamente la moglie durante un litigio per motivi economici. L’uomo era già sospettato della scomparsa della donna. A causare la morte della vittima sarebbe stato un cerotto che l’uomo le avrebbe fissato sulla bocca per un'intera notte. Al suo risveglio la scoperta del corpo della moglie privo di vita. A quel punto la spaventosa idea, dettata sicuramente dal panico: ha tagliato il corpo della moglie a pezzetti, l’ha messo a cuocere e poi buttato i resti nella rete fognaria. L’omicidio risale all’ottobre 2009, data in cui si è registrata la scomparsa della donna, ma solo oggi si è finalmente scoperto quanto sia realmente accaduto. Viens durante la confessione ha dichiarato: “L’ho cotta a fuoco lento, e ho fatto bollire il corpo per quattro giorni”.

Gli investigatori però non sono ancora convinti della versione dell’uomo, infatti alcuni punti del racconto non combacerebbero, ad esempio l’uomo dice di aver nascosto il cranio della moglie nell’attico della madre, ma questo non sarebbe mai stato ritrovato. Durante tutto l’interrogatorio l’uomo non ha mai mostrato pentimento per la morte della moglie e non è stato rilevato nell’uomo alcun segno di instabilità mentale.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©