Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Attacco ad hotel in Kashmir

Uccisi 10 turisti stranieri in Pakistan

Le vittime scalatori russi, cinesi ed ucraini

Uccisi 10 turisti stranieri in Pakistan
23/06/2013, 09:01

ISLAMABAD - Dieci turisti stranieri residenti in un hotel della regione del Kashmir (contesa dall'India),  che i pakistani chiamano provincia settentrionale di Gilgit-Baltistan,  sono stati assassinati da  un  commando armato di origine sconosciuta: il commando è  fuggito  prima dell'arrivo della polizia. Lo riferisce la Tv Samaa.

L'attacco e' avvenuto nell'area di Fairy Meadows, campo base per l'ascesa alla vetta del Nanga Parbat, nona più  alta vetta del mondo nell'Himalaya (8.126 metri). In base alle prime informazioni le vittime sarebbero cinesi, russe e ucraine.

Il vice ispettore generale della polizia di Gilgit, Ali Sher, ha indicato che ''l'incidente e' avvenuto subito dopo la mezzanotte, quando sconosciuti terroristi hanno fatto irruzione nell'hotel sparando ai turisti che vi si trovavano''.

La zona dove e' avvenuto l'attacco ''e' remota ci vorrà  tempo per determinarne l'origine. Ma non c'e' dubbio che si tratti di un atto di terrorismo''.

La polizia per il momento non ha reso noto ufficialmente la nazionalità dei turisti stranieri. Oltre che il Nanga Parbat, il Gilgit Baltistan ospita anche la seconda vetta più alta del mondo, il K2 (8.611 metri).

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©