Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Presidente Yanukovich: "Nessun accordo con l'opposizione"

Ucraina: battaglia a Kiev, almeno 25 i morti e 200 i feriti


Ucraina: battaglia a Kiev, almeno 25 i morti e 200 i feriti
19/02/2014, 09:05

KIEV (UCRAINA) - Peggiora la situazione in Ucraina. Nella notte la Polizia ha sferrato un violento attacco contro i manifestanti asserragliati nella Piazza Indipendenza di Kiev. Il risultato è stato di 25 morti, se si considerano anche quelli avvenuti nella mattinata di ieri. Tra i morti 9 sono agenti, anche se nel calcolo vengono compresi due agenti uccisi in un conflitto a fuoco alla periferia di Kiev mentre inseguivano un'auto sospetta (e quindi non si sa se fossero comuni delinquenti o manifestanti). E' stato ucciso anche un giornalista del quotidiano Vesti. 

Intanto il Presidente Yanukovich ha deciso di adottare la linea dura. L'incontro previsto per ieri con l'opposizione è terminato dopo pochi minuti, per la pretesa del Presidente di sgomberare piazza Indipendenza come precondizione per qualunque colloquio. E poi ha avvertito i manifestanti: "I leader dell'opposizione non hanno considerato il principio democratico secondo cui si ottiene il potere con le elezioni e non nella strada. Hanno passato i limiti chiamando la gente a prendere le armi. C'è una eclatante violazione della legge e i colpevoli compariranno davanti alla giustizia". Una dichiarazione che lascia presagire ancora altre violenze nei prossimi giorni. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©