Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Il Cavaliere al Ppe in difesa l'ex premier in carcere

Ucraina, Berlusconi propone commissione per la Timoshenko


Ucraina, Berlusconi propone commissione per la Timoshenko
01/03/2012, 19:03

BRUXELLES - È accusata di abuso d'ufficio per aver firmato nel 2009 accordi per le fornitura di gas russo ritenuti svantaggiosi dell'attuale governo ucraino. Accusa che per molti sarebbe studiata ad arte, e che ha fatto scattare l’indignazione di molti paesi europei. A scendere in campo per difendere l'ex premier ucraino da mesi in prigione Yulia Timoshenko è l’ex presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi, il quale ha avanzato la proposta di istituire una commissione di inchiesta che studi le contromosse per la libertà dell’ex premier ucraino. E' la proposta che ha presentato oggi al vertice del Ppe il Cavaliere che, secondo quanto ha riferito lo stesso ex presidente del Consiglio e' stata "condivisa da tutti per prima dalla cancelliera tedesca Angela Merkel". "Le accuse rivolte alla signora Timoshenko sono assolutamente inaccettabili, non possiamo permettere assolutamente che sia sottoposta ad atti illiberali e antidemocratici", ha sottolineato Berlusconi.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©