Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Secondo il governo, stanno raccogliendo armi della polizia

Ucraina: i manifestanti occupano il Ministero dell'Energia


Ucraina: i manifestanti occupano il Ministero dell'Energia
25/01/2014, 16:06

KIEV (UCRAINA) - Non cessa la tensione in Ucraina. Dopo gli assalti della notte, in cui ha perso la vita anche un poliziotto, questa mattina i manifestanti sono tornati alla carica, con lanci di sassi e molotov, a cui la Polizia ha risposto con granate lacrimogene, granate stordenti e proiettili di gomma. Nonostante questo i manifestanti pare siano riusciti ad occupare almeno cinque piani del Ministero dell'Energia a Kiev. 
Dal canto suo, il governo pare intenzionato ad usare la linea dura. Almeno a giudicare dal Ministro degli Interni di Kiev, Vitali Zakhartchenko: "Gli sforzi per risolvere la crisi ucraina in modo pacifico sono vani. Quello che è successo nei giorni scorsi nella capitale ha dimostrato che ogni nostro tentativo di regolare il conflitto in maniera pacifica, senza ricorrere alla forza, è del tutto vano". 
Intanto il Kiev Post dà una notizia shock: a Vinnycja, cittadina ucraina, i poliziotti hanno solidarizzato con i manifestanti e hanno permesso loro di entrare senza problemi nei locali uffici del governo. Nell'articolo è specificato che la folla ha salutato la decisione dei poliziotti con un applauso.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©