Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Confermato presidente uscente

Ucraina, Mikola Azarov confermato premier


Ucraina, Mikola Azarov confermato premier
13/12/2012, 20:17

Il presidente uscente Mikola Azarov è stato riconfermato premier. Azarov, premier da quando Viktor Ianukovich è stato eletto presidente nel 2010, si era dimesso il 3 dicembre assieme al Consiglio dei ministri. Ianukovich gli aveva riaffidato l'incarico quattro giorni fa.
Il presidente ha ricevuto la fiducia del parlamento con 252 voti a favore su 445. A votare per lui il partito delle Regioni di Ianukovich, i comunisti e alcuni deputati 'indipendenti'. Contraria invece l'opposizione, formata dalla coalizione 'Patria' dell'ex premier in carcere Iulia Timoshenko, dagli ultranazionalisti di 'Svoboda' e da 'Udar' del campione di pugilato Vitali Klitschko.
Le dimissioni di Azarov sono arrivate a fine mese, in seguito all’elezione in parlamento come capolista del partito di Ianukovich. La Costituzione, inoltre, prevede che in caso di dimissioni del primo ministro decada tutto il governo.
La conferma dell'incarico di premier è arrivata dopo che i parlamentari – per due giorni – si sono azzuffati tra di loro. "Non siamo nemici, ma antagonisti - ha detto Azarov rivolgendosi ai deputati dell'opposizione subito dopo essere stato eletto - Vogliamo il meglio per il nostro Paese".
Obiettivo principale del premier sarà quello di ottenere un nuovo finanziamento dal Fondo monetario internazionale (Fmi) dopo quello da 15,5 miliardi di dollari concesso nel 2010, ma interrotto l'anno dopo in quanto il governo ucraino non aveva messo in atto alcune delle riforme richieste dal Fondo. L'Ucraina il prossimo anno dovrà pagare circa 9,1 miliardi di dollari di debiti verso l'estero.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©