Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Mosca richiama l'ambasciatore a Kiev

Ucraina, nuovo governo entro martedì


Ucraina, nuovo governo entro martedì
24/02/2014, 09:00

KIEV - Oleksandr Turchynov è il nuovo presidente dell'organo legislativo, appena nominato presidente ad interim dell'Ucraina. Quasi cinquantenne proviene da Dnipropetrovsk, nell'Ucraina sudorientale, la stessa città della Tymoshenko. Il suo compito sarà di fondamentale importanza per le sorti dell'Ucraina: reggere l'istituzione fino a martedì, quando dovrà nascere un governo in grado di tenere in piedi e unito il paese fino alle elezioni del 25 maggio, quando dalle urne dovrebbe uscire la svolta legittimata dal voto popolare.

Il primo passo da fare è quello di arrivare, entro martedì, alla formazione di un nuovo governo d'unità nazionale. A chiederlo è lo stesso Turchynov: "Chiedo ai deputati di formare immediatamente una nuova maggioranza e un governo di unità nazionale. Questo dovrà essere fatto entro martedì". Turchynov ha rivolto un messaggio alla nazione avvertendo che l'Ucraina si trova "sull'orlo del default economico" e che lo stato delle finanze è disastroso. Il presidente provvisorio ha anche lanciato un messaggio a Mosca, dicendo che dovrà rispettare la "scelta europea" dell'Ucraina: una importante presa di posizione. La reazione russa no nsi è fatta attendere e Mosca ha richiamato "per consultazioni" l'ambasciatore a Kiev.

Vediamo cosa potrebbe accadere a maggio e chi potrebbe diventare il prossimo capo del governo. Uno dei favoriti è Petro Poroshenko, parlamentare di un gruppo indipendente; circola anche il nome di Arseniy Yatsenyuk, autorevole capo dell'opposizione protagonista delle proteste e dei negoziati con Yanukovich. Quasi certa anche la candidatura della Tymoshenko.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©