Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Russia, Usa ed Europa promettono di non interferire

Ucraina: verso le elezioni presidenziali con il rischio scissione


Ucraina: verso le elezioni presidenziali con il rischio scissione
25/02/2014, 17:09

KIEV (UCRAINA) - Con la fuga del Presidente Yanukovic, l'Ucraina si dirige verso una nuova elezione presidenziale, il prossimo 25 maggio. Oggi è stato dato il via alle candidatura, ed alcuni nomi sono dati come candidati certi: Yulia Timoshenko, ex leader della "rivoluzione arancione" e appena uscita dal carcere dopo una detenzione sono molti ingiusta; Arseniy Yatsenyuk, ex ministro filo-UE; Petro Poroshenko, grosso industriale nel settore del cioccolato; Vitali Klitschko, ex campione del pugilato e leader delle manifestazioni di piazza. 

Ma intanto si paventa un rischio di scissione del Paese in quattro zone, tra filo-Ue e filo-russe. Un rischio è che accentuato dall'atteggiamento aggressivo della Russia, che ha mandato i carri armati nella zona della Crimea, nel sud dell'Ucraina. Anche se, nelle dichiarazioni, sia l'Unione Europea, sia la Russia, sia gli Usa hanno garantito che non interferiranno con gli sviluppi della politica interna del Paese. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©