Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

UE: Croazia ed Islanda vicine ad entrare, no alla Turchia


UE: Croazia ed Islanda vicine ad entrare, no alla Turchia
15/10/2009, 15:10

Il Commissario Europeo per l'Allargamento Olli Rehn ha fatto il punto sulla situazione dei Paesi che hanno chiesto di entrare in Europa. Preso atto delle richieste di Macedonia (per la quale c'è l'OK della Commissione per l'avvio delle trattative), Albania e Montenegro, Rehn ha fatto presente che le cose stanno andando bene per la Croazia. "La Croazia ha registrato buoni progressi in termini di conformità con i parametri stabiliti nei negoziati di adesione e i negoziati sono formalmente ripresi dopo l'accordo politico fra Slovenia e Croazia sulla gestione della questione frontaliera. Se la Croazia soddisferà in tempo tutti i parametri restanti, i negoziati potrebbero concludersi l'anno prossimo". Infatti la Croazia deve ancora adeguare il proprio sistema giuridico ed amministrativo e dimostrare che intende lottare seriamente contro la corruzione e la criminalità organizzata e a favore dei diritti delle minoranze.
Anche per l'Islanda, non ci dovrebbero essere eccessivi problemi. Anche se dovrà fare qualche riforma, soprattutto di tipo economico. Invece è stata chiusa la porta in faccia alla Turchia, accusata di non avere agito nella direzione indicata con sufficiente decisione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©