Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

"La Grecia non potrà fallire, non esiste un piano B"

UE: Giudizio positivo sul voto alla fiducia

Governo nuovo ma i manifestanti continuano la protesta

UE: Giudizio positivo sul voto alla fiducia
22/06/2011, 18:06

Grande soddisfazione e consenso da parte dell’UE sulla notizia del voto di fiducia, che  nella giornata di ieri è stato dato dal parlamento greco al nuovo governo di George Papandreou, primo ministro.
“Una buona notizia”, così è stato considerata la concessione da parte dell’UE e in particolare da Manuel Barroso, il Presidente della Commissione Europa. Secondo questo ultimo la fiducia conquistata dal nuovo governo rappresenta un primo tassello importante per la ripresa del paese, in quanto si inizia ad eliminare “un elemento di incertezza in una situazione già così difficile”.

Nonostante i cambiamenti introdotti nel governo greco abbiano apportato delle modifiche positive alla situazione di crisi economica della Grecia e la stessa Europa sia fiduciosa nel cambiamento, la portavoce della Commissione , Pia Ahrenkilde-Hansen ha mantenuto i toni alti sulla vicenda, comunicando in una conferenza stampa che la Grecia non potrà permettersi di fallire, "Non c'è alcun piano B" quindi dovrà assolutamente raggiungere gli obiettivi che si è prefissata per fronteggiare la crisi.
Allo stesso tempo, non ha esitato nel dire che la Grecia ha un piano ben preciso ” che consiste in una serie di misure di austerity che faranno lievitare le tasse e comporteranno maggiori tagli di spesa per far tornare i conti e scongiurare il pericolo di default”. Pia Ahrenkilde-Hansen ha così concluso:” Abbiamo un piano ed è ora il momento di realizzarlo”.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©