Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

UE: ITALIA XENOFOBA E RAZZISTA VERSO I NOMADI


UE: ITALIA XENOFOBA E RAZZISTA VERSO I NOMADI
22/01/2009, 10:01

La Commissione Libertà Pubblica del Parlamento Europeo ha approvato, con 35 voti favorevoli e 12 contrari, la relazione della visita in Italia fatta dal presidente Gerard Deprez e da altri eurodeputati nei campi nomadi. Si parla senza mezzi termini di condizione dei nomadi sottovalutata troppo a lungo; di atmosfere, all'interno dei campi, di paura ed insicurezza; di problemi sociali, che vengono addotti come motivo per giustificare l'adozione di provvedimenti di pubblica sicurezza, ma che contemporaneamente vengono esasperati da episodi di xenofobia e razzismo, amplificati e glorificati dalla stampa italiana. Sono stati intervistati anche i responsabili italiani della sicurezza, nonchè membri del governo, della Croce Rossa e di altre associazioni umanitarie. In ogni caso, il Vicepresidente della Commissione ha detto che la relazione "è durissima nel denunciare le tensioni xenofobiche che si respirano in Italia e nel descrivere le pessime condizioni di accoglienza in cui sono costretti a vivere i rom".

A questo hanno risposto la deputata di AN Roberta Angelilli e il leghista Mario Borghezio che, non potendo dire che era falso il contenuto, perchè autentico, hanno attaccato la relazione dal punto di vista politico, sostenendo che il testo "traccia un quadro denigratorio e non realistico della situazione in Italia e sembra mirato a esprimere un giudizio politico strumentale piuttosto che contribuire alla soluzione dei problemi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©