Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

"Sviluppo, incentivi per il lavoro e crescita".

Ue, Letta: "Rispetteremo il limite del 3%


Ue, Letta: 'Rispetteremo il limite del 3%
09/09/2013, 20:58

BRUXELLES (Belgio) - "Ho raccontato a Van Rompuy alcuni dei punti, ovviamente è ancora presto ma comunque l'inquadratura con cui intendiamo muoverci per la legge di stabilità, riconfermando la scelta di manternere il deficit sotto il 3% del pil, come da impegni presi all'ultimo Consiglio Europeo per evitare nuovo debito e nuovo deficit". Questo è quanto ha sottolineato il presidente del Consiglio Enrico letta, a margine dell'incontro con il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy. In merito allo spread italiano ai livelli di quello spagnolo, il premier ha commentato: "Sono sicuro che prevarra' il buon senso e tutti capiranno che ci vuole stabilita'". Letta ha inoltre ribadito che la prossima legge di stabilità "sarà basata molto su sviluppo, incentivi per il lavoro e crescita". In sede europea, il presidente del Consiglio ha discusso con Van Rompuy dei prossimi Consigli europei di ottobre e dicembre con al centro l'agenda digitale e la politica di difesa e del semestre italiano dell'anno prossimo. Infine, sulla Siria Letta espresso "positività per il Consiglio di Vilnius che ha consentito all'Ue di avere una posizione comune".

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©